Home » I fatti » Aida Romagnuolo brinda alla sospensiva del Tar sul punto nascite: «Ora fare squadra per rivedere il decreto Balduzzi»
dav

Aida Romagnuolo brinda alla sospensiva del Tar sul punto nascite: «Ora fare squadra per rivedere il decreto Balduzzi»

«È la vittoria dei cittadini e la sconfitta del Governo nazionale, è la vittoria del nostro popolo e, tutto questo, anche per merito di Roberti il neo sindaco di Termoli. – afferma il consigliere regionale Aida Romagnuolo – Per questo, con la sospensiva pronunciata dal Tar Molise contro la chiusura del punto nascite dell’Ospedale San Timoteo di Termoli, desidero personalmente e sinceramente ringraziare per il loro impegno dimostrato, le tante mamme, i cittadini Bassomolisani, gli avvocati Iacovino e Romano, la stampa, i tanti amministratori locali e i tanti sindaci e, in particolare e lo ripeto, il sindaco di Termoli Francesco Roberti che con vigore e determinazione sta portando avanti con tutti noi una grande battaglia di libertà, di democrazia e di civiltà.

Trovo a questo punto doveroso, – ha continuato Romagnuolo – riconfermare tutto il mio impegno e tutta la mia disponibilità come consigliere regionale del Molise, di continuare a lottare e stare vicino a Roberti e a tutti i cittadini del Bassomolise, affinché non ci venga più negato il sacrosanto diritto alla salute e non venga soppresso né il punto nascita, e né altri servizi all’ospedale di Termoli. Se continueremo a fare squadra tutti insieme e senza guardare al colore politico di appartenenza – ha concluso Romagnuolo – sono certa che anche il Governo nazionale dovrà rivedere i parametri del decreto Balduzzi, il male di tutti i mali della sanità molisana».