Home » In evidenza » Giungla di ferro in città, centinaia di pali senza senso disseminati ovunque

Giungla di ferro in città, centinaia di pali senza senso disseminati ovunque

CAMPOBASSO – Nuovi, arrugginiti, alti, bassi, dritti, storti, storici e moderni, colorati e anonimi: ce n’è per tutti i gusti. Stiamo parlando dei “pali inutili” di cui è stra-dotata la nostra città. Pali di ferro che, a volte, come in via Cavour, insieme a quelli utilizzati per qualsiasi altro tipo di segnalazione, oltre a rendere difficile il cammino sui marciapiedi sembrano davvero essere tantissimi, uno ogni paio di metri… Una vera e propria foresta di ferro e acciaio…

Accantonando per un momento il problema dell’abbattimento delle barriere architettoniche, per il quale siamo davvero messi male in città, il problema è proprio cercare di comprendere il perché restino per decenni in piedi pali di ferro (probabilmente un tempo ben utilizzati) oggi assolutamente senza senso. Un’abbondanza di ferro che, se adeguatamente controllata e ridotta, renderebbe estremamente più agevole il cammino dei pedoni, indiscriminatamente in tutta la città: dal centro alla periferia come testimoniano le foto.