Home » I fatti » E’ morto Giuseppe Ciarrapico, pioniere del giornalismo del territorio. Creò il Nuovo Oggi Molise, leader in edicola per più di 14 anni

E’ morto Giuseppe Ciarrapico, pioniere del giornalismo del territorio. Creò il Nuovo Oggi Molise, leader in edicola per più di 14 anni

L’ex senatore del Popolo della Libertà Giuseppe Ciarrapico si è spento questa mattina nella clinica Quisisana a Roma. Ciarrapico era nato il 28 gennaio 1934 ed il suo nome era legato soprattutto a Giulio Andreotti ma anche al segretario del Movimento Sociale Giorgio Almirante. A lui si deve il fulgore del periodo in cui fu presidente delle Terme di Fiuggi per cui venne soprannominato il “Re delle acque minerali” ma anche la non proprio esaltante stagione a capo dell’A.S. Roma calcio all’inizio degli anni ’90. Imprenditore poliedrico, dalla sanità al calcio, alla ristorazione con la Casina Valadier e Rosati in piazza del Popolo a Roma, ma soprattutto editore.

Giuseppe Ciarrapico ebbe la geniale intuizione di dedicare la sua attività editoriale al territorio: «La gente vuol sapere cosa succede sotto casa propria, perché non si riparano le buche nella propria strada, il risultato della squadra dove gioca il proprio figlio», ripeteva nelle mega-riunioni che amava convocare con i suoi giornalisti. Latina Oggi, Ciociaria Oggi, Oggi Castelli, Viterbo Oggi, Ostia Oggi, Abruzzo Oggi ma soprattutto Nuovo Oggi Molise, primo quotidiano tutto regionale nato nel 1995 grazie alla collaborazione con il suo primo Direttore Carlo Sardelli e la competenza di Paolo Brunori e Angelo Massara, ed un manipolo di redattori con più o meno esperienza giornalistica alle spalle. Il “giocattolino” molisano, tuttavia, dopo quattordici anni di servizio vide stampata nella tipografia di proprietà a Cassino, il 10 giugno 2010, la sua ultima copia a causa di un’inchiesta della Guardia di Finanza che coinvolse il Ciarra. Da lì la chiusura di diverse redazioni sparse tra Abruzzo, Lazio e soprattutto Molise con la conseguente crisi di chi aveva basato il suo futuro proprio sul lavoro di giornalista nella sua piccola terra ma all’interno di un’organizzazione tutt’altro che improvvisata. E l’immobilismo totale della classe politica locale che voltò la faccia dall’altra parte…

Le esequie di Giuseppe Ciarrapico si terranno nei prossimi giorni alla presenza di familiari ed amici che vorranno dare l’ultimo saluto ad un personaggio controverso ma che, anche in Molise, ha sicuramente lasciato il segno.

M.S.