Home » Fuori le mura » Incidente piattaforma Eni a largo di Ancona, recuperata la salma di Egidio Benedetto

Incidente piattaforma Eni a largo di Ancona, recuperata la salma di Egidio Benedetto

E’ stato recuperato questa mattina intorno alle 5 il corpo di Egidio Benedetto, l’operaio 63enne nativo di Montenero di Bisaccia (CB) ma residente a San Salvo (CH) rimasto vittima di un incidente alla gru della piattaforma Eni “Barbara F.” a largo di Ancona nel mar Adriatico.

L’incidente è avvenuto ieri mattina, alle 7.45 quando si è verificato un cedimento strutturale ad una gru che stava sollevando una grossa bombola di azoto che ha provocato la caduta in mare, a circa 70 metri di profondità, del grosso braccio meccanico con alla sommità la cabina di comando dove si trovava l’operaio molisano. I sommozzatori hanno lavorato tutta la giornata di ieri per cercare di recuperare il corpo di Benedetto ma soltanto questa mattina, grazie all’ausilio del robot filoguidato dei Vigili del Fuoco “Rov”, dopo averlo individuato, si è riusciti a riportarlo in superficie. La salma è stata poi trasbordata su una motovedetta della Guardia Costiera di Ancona che la riporterà sulla terraferma a disposizione dell’autorità giudiziaria.