Home » Sport » L’ex ct dell’Italia di bocce Dante D’Alessandro allo stage della Fib Molise

L’ex ct dell’Italia di bocce Dante D’Alessandro allo stage della Fib Molise

Quarantacinque senior, trenta bambini e ragazzi della scuola bocce del Molise: oltre 70 atleti hanno preso parte allo stage, tenuto al Centro Tecnico Regionale del Molise, dal pluri-iridato ed ex ct dell’Italia di bocce, Dante D’Alessandro.

Il campionissimo abruzzese, in forza ai perugini dell’Aper Corciano, è tornato in Molise a distanza di quattro mesi dal primo stage, organizzato dal presidente della FIB Molise, Angelo Spina. Entusiasmo e curiosità, gli stati d’animo vissuti per due giorni al Bocciodromo Comunale di Campobasso, dove sono accorsi atleti da tutta la regione e anche da Civitella Alfedena, il centro in provincia dell’Aquila, la cui società, Santa Lucia, dal 1° ottobre è entrata a far parte del Comitato Regionale Molise. “Il Comitato Regionale FIB Molise – ha affermato il presidente Angelo Spina – ha avviato un rapporto di collaborazione con Dante D’Alessandro, il quale, per chi mastica di bocce, è la leggenda della disciplina sportiva in Italia e nel Mondo. Abbiamo trovato nel quindici volte iridato una grande disponibilità. Vogliamo ripartire dai giovani. Da troppi anni non si mettevano in campo le potenzialità di questa federazione e noi ripartiamo, con questa collaborazione con Dante D’Alessandro, dai bambini, dalle donne e dagli atleti paralimpici. Questo è il principio per dare un futuro e mettere in risalto alle potenzialità della Federazione Italiana Bocce”.

“Le bocce sono uno sport per il quale occorre tanto allenamento – ha fatto eco Dante D’Alessandro – ma, soprattutto, è indispensabile affinare la tecnica dell’accosto, della bocciata e del volo. Per raggiungere alte prestazioni è fondamentale armonizzare i movimenti. Le bocce sono uno sport, oltreché che di concentrazione, di precisione e quest’ultima richiede equilibrio e coordinazione motoria, che si devono prima acquisire e, successivamente, allenare in maniera meticolosa”. Dante D’Alessandro, che in carriera, oltre a quindici titoli Mondiali, due europei e diversi campionati italiani, ha vinto più di 700 gare, tornerà una volta al mese sul territorio, per dirigere la scuola bocce del Molise, oltreché per proseguire con gli stage con gli atleti senior. “Per il Molise è un onore avere un rapporto di collaborazione con chi è stato il giocatore di bocce più vincente di tutti i tempi”, ha concluso il presidente Spina.