Home » In evidenza » Villaggio Coldiretti al Circo Massimo, successo per gli stand di prodotti tipici molisani

Villaggio Coldiretti al Circo Massimo, successo per gli stand di prodotti tipici molisani

Si è conclusa con un enorme successo la tre giorni del Villaggio Coldiretti, allestito sugli 80mila metri quadrati del Circo Massimo a Roma. Senza precedenti l’affluenza di pubblico che ha visto giungere nel più grande mercato contadino mai realizzato un milione di persone che hanno visitato stand, fatto acquisti, gustato l’ottimo cibo Made in Italy a km zero, entrando a contatto con il mondo contadino; e poi ancora incontri e workshop a tema, spettacoli ma anche solidarietà, come l’iniziativa della “spesa sospesa”, mediante la quale i visitatori hanno potuto donare ai meno abbienti gli ottimi prodotti in vendita negli oltre 400 stand presenti al mercato.

Grande visibilità e successo anche per il Molise a partire dall’apertura della manifestazione il cui via è stato dato con lo squillo di una campana di Agnone, suonata dall’attrice Maria Grazia Cucinotta. Cinque gli stand molisani presenti al Villaggio: Masserie D’Onofrio, Casetta don Carlino, l’Essenza della Natura, Horses Ranch e Masserie Giovannelli. Aziende queste, che hanno portato a Roma, sotto i colori di Campagna Amica e Terranostra Molise, alcune delle eccellenze del nostro territorio: gli ottimi salumi e formaggi, le pregiate confetture bio ma anche biscotti, pasta e olio alla canapa  senza tralasciare i pregiati olii essenziali di lavanda.

Ricchissimo il parterre degli ospiti avvicendatisi nel corso della tre giorni. Con il presidente Roberto Moncalvo e il segretario generale Vincenzo Gesmundo non sono mancate le personalità, dal Vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, al Vicepremier e Ministro del lavoro Luigi Di Maio, dal Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, alla sindaca di Roma Virginia Raggi, dal presidente della Regione Nicola Zingaretti, fino all’attrice Maria Grazia Cucinotta e ai popolari presentatori tv Elisa Isoardi, Sveva Sagramola e Jimmy Ghione. Quest’ultimo, nel pubblicizzare la “spesa sospesa” ha coinvolto anche il titolare dell’Horses Ranch, Bonifacio Di Iusto, nell’appello a sostenere l’iniziativa benefica.

Grande interesse si è poi registrato anche per la Giornata nazionale dell’olio nel cui stand erano presenti in esposizione anche olii e cultivar provenienti dal Molise fra cui: la Gentile di Mafalda, la Frantoio, ma anche il Leccino, la Rossuola e il Leccio del Corno. Grande visibilità per il Molise è inoltre giunta dai “Sigilli” di Campagna Amica, i prodotti della biodiversità agricola italiana che nel corso dei decenni sono stati strappati all’estinzione grazie all’impegno degli imprenditori agricoli e che sono andati letteralmente a ruba sui banchi degli stand. Per il Molise erano presenti: il caciocavallo, il fagiolo bianco schiacciato e la patata lunga di San Biase.

Tra le varie aree, una delle più “gettonate” è stata di certo la fattoria degli animali dove gli splendidi esemplari di mucche, cavalli, asini, maiali, capre, pecore, polli, tacchini e conigli hanno attirato l’attenzione di grandi e piccini. Decine di migliaia di bambini hanno inoltre invaso l’area riservata ai piccoli che nell’agriasilo e nella fattoria didattica hanno imparato a impastare il pane, a zappettare l’orto e a riconoscere le diverse varietà di piante, il tutto con l’assistenza dei tutor e delle agriTate della Coldiretti e di Campagna Amica.

«Un successo, quello del Villaggio contadino a Roma – ha commentato il direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese – che testimonia l’enorme crescita della sensibilità degli italiani vero stili di vita sani e in equilibrio con la natura per i quali l’agricoltura nazionale, e di certo quella molisana, può offrire i primati conquistati nella qualità, nella sostenibilità ambientale e nella sicurezza alimentare a livello europeo e mondiale. Un grande successo anche per il nostro Molise – ha aggiunto Ascolese – uno scrigno di eccellenze enogastronomiche ma anche paesaggistiche e turistiche che Campagna Amica e Terranostra, grazie anche a queste splendida iniziativa, stanno valorizzando per farle  conosce ed apprezzare sempre più dal grande pubblico. Adesso – conclude il direttore di Coldiretti Molise – l’auspicio è che, dopo aver degustato e apprezzato i nostri ottimi prodotti, degli oltre un milione di visitatori del Villaggio molti decidano di venire in Molise per rendersi conto in prima persona della splendida terra in cui si producono tali prelibatezze».