Home » Sport » Ottimi risultati in Trentino per gli atleti del Gruppo Sportivo Virtus: Letizia Di Lisa campionessa tricolore e Silvio Alberti primo italiano alla maratona di Budapest

Ottimi risultati in Trentino per gli atleti del Gruppo Sportivo Virtus: Letizia Di Lisa campionessa tricolore e Silvio Alberti primo italiano alla maratona di Budapest

Ottime notizie sono giunte da Cles, piccolo paese in provincia di Trento, dove, dal 6 al 9 settembre, si sono svolti i Campionati Italiani su pista di atletica leggera del Centro Sportivo Italiano. Il Gruppo Sportivo Virtus di Campobasso, come consuetudine, ha egregiamente rappresentato il Molise, cogliendo risultati a tratti esaltanti, con una rappresentanza di circa 15 tra i suoi migliori atleti.

Su tutti, merita un plauso particolare Letizia Di Lisa: la mezzofondista, allenata da Andrea Piscopo, si è infatti laureata Campionessa Italiana nella distanza dei 400 metri, categoria Senior, con il crono di 63”08, al termine di una gara avvincente e decisasi lungo il rettilineo finale. Letizia, non paga del successo, si è cimentata anche sugli 800 metri, cogliendo una splendida medaglia di argento.

Davide Tizzani, tra i senior uomini, si è laureato vice campione italiano nel salto in lungo, con un balzo di 6.60 metri; l’atleta di Roberto Palladino non è riuscito ad esprimersi al meglio delle sue possibilità, fallendo l’appuntamento con una medaglia d’oro ampiamente alla sua portata. Davide è inoltre giunto sesto nei 100 metri, con il crono di 11”91.

A mettersi al collo una prestigiosa medaglia di bronzo è stato invece Ivan Allegretto, che sugli 80 metri categoria cadetti ha fermato il cronometro a 9”71, al termine di una palpitante finale in cui è stato fino all’ultimo in lizza per la vittoria finale; il velocista campobassano ha poi sfiorato il podio nei 100 metri ad ostacoli, chiusi al quarto posto con il tempo di 15”15.

Piazzamenti di rilievo sono poi stati conseguiti da altri atleti virtusini: Giovanni Calcutta ha chiuso al settimo posto tra i cadetti nella prova dei 2000 metri, con il buon crono di 6’32”; Chiara Mitri, decima nel vortex ragazze (29.26 metri); Prisca Di Vico, dodicesima nel peso ragazze (8.25 metri); Pasquale Di Vico, tredicesimo nel giavellotto cadetti (27.88 metri).

La lunga trasferta è stata anche occasione, per i ragazzi della Virtus, di visitare alcune tra le località più spettacolari del Trentino, come il famoso lago rosso di Tovel, così chiamato per la caratteristica fioritura di un’alga che, fino a qualche secolo fa, tingeva di vermiglio le sue acque cristalline. A spingersi ancora più a nord è stato invece un manipolo di maratoneti virtusini, che si sono recati nelle terre magiare per prendere parte alla 33esima edizione della WizzAir Half Marathon di Budapest, che ha visto la partecipazione di oltre 15000 atleti provenienti da tutta Europa. I podisti della Virtus, accompagnati dall’allenatore Maurizio Paladino, hanno ben figurato: superba è stata la prova di Silvio Alberti, classificatosi al 56esimo posto assoluto e secondo di categoria; al termine dei 21 chilometri, il forte atleta virtusino è risultato essere addirittura il primo italiano al traguardo. Bene si sono comportati i restanti membri della squadra: Carmine Benvenuto, Andrea Palladino e Paolo di Paolo hanno concluso la propria prova classificandosi rispettivamente al 253esimo, 314esimo e 480esimo posto Assoluto.

La stagione agonistica sta volgendo ormai al termine, ma gli impegni per il Gruppo Sportivo Virtus non sono terminati. Domenica 11 novembre, infatti, prenderà il via la 45^ edizione della Su e Giù, i cui preparativi sono ormai pienamente avviati.