Home » Fuori le mura » Mare Sicuro, non si ferma l’attività della Guardia Costiera a tutela dei vacanzieri

Mare Sicuro, non si ferma l’attività della Guardia Costiera a tutela dei vacanzieri

Continua incessante l’attività di sicurezza balneare e di contrasto alle attività illecite condotta lungo le coste del Compartimento Marittimo Molisano da parte degli uomini della Guardia Costiera di Termoli, al giro di boa dell’operazione complessa denominata “Mare Sicuro”, in corso dal 16 giugno e che terminerà il 16 di settembre prossimo.

Dall’inizio dell’operazione sono stati effettuati oltre 10 interventi di salvataggio in mare portando in salvo complessivamente 28 persone di cui solo 15 nella giornata di domenica scorsa quando il personale di servizio presso la Delegazione di Spiaggia delle Isole Tremiti, a bordo del battello GC B34, è stato impegnato in due complesse e delicate operazioni di soccorso, a favore di una che imbarcazione che imbarcava acqua e di un natante finito sugli scogli.

Nell’ultimo periodo sono stati, altresì, operati oltre 300 controlli in materia ambientale, diportistica, demaniale, di sicurezza della navigazione e balenare, rilevando più di 50 infrazioni, sanzionate in via amministrativa, per un importo complessivo di oltre 17.500 euro; va anche ricordata l’attività espletate sul demanio marittimo che ha consentito la restituzione di tratti di spiaggia libera alla collettiva fruizione, in quanto occupati abusivamente da attrezzature che sono state poste sotto sequestro. E’, infine, proseguita l’attività di polizia marittima che ha portato alla sanzione di alcuni comportamenti contra legem nell’ambito della filiera della pesca, in tal senso sono state elevate 10 sanzioni a cui sono corrisposte sanzioni pari a 24.500 euro.

La Capitaneria di porto di Termoli, ricorda a tutti i fruitori del mare di usufruirne in maniera corretta rispettando poche regole basilari (allegate), nel periodo di maggior affluenza dell’estate coincidente con il Ferragosto.

Si ricorda, che in caso di emergenza in mare è sempre attivo su tutto il territorio nazionale il “Numero Blu 1530”, un servizio gratuito per il cittadino, grazie al quale è possibile comunicare con il Comando delle Capitanerie più prossimo alla località da cui viene effettuata la chiamata di emergenza, anche se effettuata da telefonia mobile.