Home » In evidenza » Lupi al capolinea? Fortemente a rischio la prossima stagione, De Lucia starebbe meditando di mollare. A meno che…

Lupi al capolinea? Fortemente a rischio la prossima stagione, De Lucia starebbe meditando di mollare. A meno che…

Anche nell’ultima riunione tenutasi ieri, con tutti i soci, non ci sarebbe stata alcuna volontà di collaborare economicamente al rilancio del calcio cittadino. I motivi? Nessuno sarebbe disposto ad investire un euro nel Campobasso Calcio. Neanche più l’avvocato Luca Tilia, co-presidente-lampo, presentato in pompa magna solo un paio di settimane fa. L’unico a dover tirare avanti ancora la baracca sarebbe dovuto essere Marco De Lucia, il quale non ha mai nascosto la sua volontà, corroborata da tanta passione e amore per la città, di portare in alto i colori rossoblu ma che, dopo la cattivissima gestione dei propri denari l’anno passato, non sarebbe più disposto a commettere (in solitudine) di nuovo lo stesso errore.

In queste poche frasi sarebbe riassunto il pensiero del patron della S.S.D. Città di Campobasso che dopo i 457mila euro sborsati nella passata (fallimentare) stagione ha raccolto solo briciole e delusioni da parte di coloro che professavano di essere al suo fianco. Nessuno dei restanti soci avrebbe intenzione di mettere mano al portafogli, neanche per cifre esigue, ad esempio il pagamento delle restanti vertenze e stipendi da saldare (80mila euro?).

Sperava in una risposta diversa De Lucia, soprattutto dal popolo dei tifosi e della società civile che, a suo dire, in altre realtà (Parma, Taranto, Cosenza) avrebbe partecipato alla costruzione della stagione attraverso l’acquisto in via preventiva, a scatola chiusa, di consistenti pacchetti di abbonamenti. Ma, dando per buono l’esempio, l’errore resta sempre lo stesso: convincere il popolo rossoblu a partecipare attivamente alla costruzione di qualcosa di importante resta una chimera dopo 20 anni di sofferenze, umiliazioni e delusioni subite da questo o quel presidente di turno. In medio stat virtus: l’iscrizione al campionato, l’annuncio di un buon trainer e qualche buon colpo di mercato basterebbero a galvanizzare nuovamente i tifosi che non aspettano altro che serietà, passione e continuità da chi prende in mano le redini del calcio cittadino.

Nelle prossime ore tutto dovrebbe essere più chiaro grazie anche ad un possibile annuncio dello stesso proprietario della DL Group. Non ci resta che aspettare… ancora.