Home » I fatti » Parcheggi rosa in città, la proposta dei consiglieri di Democrazia Popolare Cancellario e Pilone

Parcheggi rosa in città, la proposta dei consiglieri di Democrazia Popolare Cancellario e Pilone

pilone cancellario bis‘Parcheggi rosa’ a Campobasso: l’idea è del gruppo di Democrazia Popolare. I consiglieri comunali Marialaura Cancellario, prima firmataria della mozione presentata al presidente dell’assise di Palazzo San Giorgio, e Francesco Pilone sperano che l’assemblea possa favorire le donne in stato di gravidanza e le neomamme.

La proposta nasce dall’esigenza di facilitare la vita delle donne che guidano, in stato di gravidanza, oppure mamme con figli fino a dodici mesi, alle prese con carrozzine e passeggini. “I parcheggi rosa – affermano Cancellario e Pilone – sarebbero per la città di Campobasso una conquista sociale, perché la possibilità per le donne incinta e le neomamme di potersi spostare con minori disagi e con la certezza di trovare parcheggio, soprattutto in aree sensibili, farebbe vivere la gravidanza e la fase immediatamente successiva con minore stress. Ad oggi, purtroppo, i parcheggi rosa non sono previsti dal Codice della Strada, per questo motivo l’azione comunale diventa importante, perché andrebbe a sopperire, in un certo senso, a una lacuna legislativa. Non essendo previste multe per l’eventuale sosta nei parcheggi rosa, l’azione del consiglio comunale nei confronti delle donne in gravidanza e delle neomamme sarebbe un ‘gesto di cortesia’, mentre spetterà al senso civico dei cittadini non occupare quei posti che si vorranno contrassegnare e riservare. A dire la verità – proseguono – l’amministrazione comunale di Campobasso già nel 2009 aveva deliberato l’installazione di appositi contrassegni, atti a creare aree di parcheggio riservate, scomparse nel giro di poco tempo. Noi riteniamo – hanno concluso – che chi amministra un Comune debba mettere il cittadino al centro dell’attenzione e nel capoluogo molisano si deve fare ancora tanto per far sì che anche la ‘nostra’ Campobasso si elevi a simbolo di una città all’avanguardia sotto l’aspetto sociale. I parcheggi rosa sono solo il primo passo della nostra politica, tesa alla tutela dei cittadini e, soprattutto, delle fasce più deboli”.