Home » Sport » Basket, Giulia Ciavarella in azzurro per la World Cup 3×3

Basket, Giulia Ciavarella in azzurro per la World Cup 3×3

Ancora un’esperienza in azzurro, stavolta con una convocazione di peso in un evento come quello della World Cup del 3×3 (disciplina che sarà parte integrante del programma olimpico dai Giochi di Tokyo del 2020).
C’è soddisfazione in casa La Molisana Magnolia Campobasso per la selezione dell’ala Giulia Ciavarella, la giocatrice laziale che è legata al club rossoblù da un contratto pluriennale e che sarà uno dei fulcri della formazione al via anche per il 2018/19 nel torneo di A2, primo elemento riconfermato.

La ventunenne di 183 centimetri, capace nell’ultimo torneo di mettere a referto 375 punti in 29 gare con una media di 12,9 punti a partita ed un high di 27, risulta infatti tra le quattro selezionate da parte della coach Angela Adamoli per la Fiba 3×3 World Cup in programma a Manila, nelle Filippine, da venerdì 8 a martedì 12 giugno.

In raduno da giovedì a Roma con altri sei elementi, il ‘fiore d’acciaio’ alla fine è rientrata nella selezione assieme alla play, miglior giocatrice del girone Sud di A2 ed avversaria più volte in stagione, Raelin Marie D’Alie e ad altri due elementi impegnati nella cadetteria della palla a spicchi nell’ultima stagione, ma nel girone Nord, Giulia Rulli (Costa Masnaga) e Marcella Filippi (San Martino di Lupari, ma di proprietà di Schio). Nelle selezioni dell’ultimo collegiale, peraltro, presenti anche altre due giocatrici, la play di Orvieto Rachele Porcu e l’esterna di Palermo Arianna Landi ammirate da avversarie nell’ultima stagione a Vazzieri.

Il gruppo azzurro – che ha nella vicepresidente federale Mara Invernizzi, vista quest’anno in tribuna a Campobasso durante un match delle magnolie (quello con il San Raffaele Roma) – è partito domenica sera in aereo da Roma e raggiungerà quest’oggi Manila da Dubai per sostenere da domani e sino a giovedì una serie di test. Poi, da sabato, si farà sul serio con le azzurre inserite nella poule A comprendente Malesia e Turkmenistan (avversarie il 9, rispettivamente alle dieci e a mezzogiorno ora italiana), nonché Venezuela e Repubblica Ceca (antagoniste lunedì 11 alle 8.50 e alle 10.30), gare tutte visibili sulla pagina YouTube della Fiba (la Federbasket internazionale).

Per l’Italia è la quarta partecipazione all’evento dopo il quattordicesimo posto a Mosca nel 2014, il nono posto a Guangzhou nel 2016 ed il quarto posto di Nantes di un anno fa, piazzamento che si proverà a raggiungere, se non migliorare. Nello specifico, invece, per Ciavarella un’ulteriore esperienza di peso in azzurro (per lei già protagonista nel cinque contro cinque di Europei, Mondiali ed Olimpiadi giovanili) che rappresenta l’epilogo di un’altra annata vissuta in prima fila che ne ha fatto uno dei capisaldi della Magnolia.