Home » Appuntamenti » “Uomo morto che cammina”, reading sulla pena di morte organizzato da Amnesty International 241

“Uomo morto che cammina”, reading sulla pena di morte organizzato da Amnesty International 241

Domani alle ore 21 presso il locale Libertine Caffè Boutique (via L. d’Amato 3/C, 86100 Campobasso) si terrà il reading con letture e racconti sulla pena di morte dal titolo “Uomo morto che cammina”, realizzato dal gruppo Amnesty 241 di Campobasso in collaborazione con il locale Libertine Caffè Boutique.

Il filo conduttore che accomuna tutte le letture è quello della pena di morte; grazie alla presenza di voci narranti, gli ascoltatori verranno proiettati dentro questa atroce realtà. Amnesty International considera la pena di morte come una forma estrema di violazione dei diritti umani fondamentali. La pena capitale è sinonimo di violenza e non di soluzione ad essa, rappresenta una posizione inumana, ormai superata e abolita in molti paesi. Secondo i dati, moltissime sono le persone condannate, senza tenere conto delle esecuzioni in paesi, come ad esempio la Cina, dove le informazioni sulla pena capitale rappresentano un segreto di stato. La pena di morte è inammissibile a prescindere dalla natura del reato, dalle caratteristiche del condannato e dal metodo usato per uccidere il prigioniero; rappresenta l’estrema negazione dei diritti di un uomo, è un assassinio premeditato e a sangue freddo, compiuto nei confronti di un essere umano da parte dello Stato.