Home » Fuori le mura » Riccia, prosegue con successo la rassegna internazionale di sassofono Sax in the World

Riccia, prosegue con successo la rassegna internazionale di sassofono Sax in the World

stage 2Prosegue con successo nel centro storico di Riccia la XV edizione del Festival internazionale del sassofono Sax in the World.

Dopo il grande consenso di pubblico avuto con il primo evento in programma, lo scorso 12 agosto, con il concerto di Marco Colonna e dell’Art Saxophone Quartet in collaborazione con l’ASA, in questi giorni Riccia è teatro dello stage di alto perfezionamento per giovani sassofonisti, organizzato dall’Associazione La Lampada col patrocinio della Regione Molise.

Il prossimo concerto invece è in programma per sabato 23 agosto, a partire dalle 17, sempre presso le strutture del centro storico di Riccia e vedrà protagonisti gli allievi dello stage in un connubio arte-natura, con una video-proiezione dei risultati della didattica concepita per accrescere la sensibilità dei bambini, fin dalla tenera età.

L’ASA, con sede a Roma, Ardea, Viterbo e Foligno, ente di formazione e di inserimento dei giovani musicisti nel mondo dell’attività concertistica vera e propria ha ideato “Arte e natura”, un laboratorio facente parte dell’attività dell’ASA per la formazione della sensibilità e duttilità del bambino, percorso che parte dalla natura intitolato: “L’albero al centro della vita”; attraverso la fotografia il bambino viene avvicinato ai particolari dell’albero, osservandolo e scoprendone la bellezza. L’orto servirà, oltre all’educazione alimentare, al rapporto che c’è tra desiderare qualcosa e ottenerla. L’attesa attraverso la cura delle piante per giungere alla soddisfazione finale del frutto, il tutto abbinato ad un laboratorio di arte pittorica, spronando l’imitazione e l’istintività del bambino per giungere alla sala da concerto attraverso uno strumento musicale, nel nostro caso il sax. Un percorso meditato per anni ma indispensabile in questo periodo epocale, in cui il troppo utilizzo della tecnologia ha sottratto alle nuove generazioni stimoli sensoriali che provengono dal mondo che ci circonda e quindi annientano quelle risorse che fanno di un bambino un artista. La proiezione è frutto del lavoro dell’attività 2014 che converge nel Festival Sax in the World per approfondire le argomentazioni.

Particolarmente soddisfatti i direttori artistici del Festival, i maestri molisani Francesco Ciocca e Gianluca De Lena che ancora una volta sottolineano come questa manifestazione, in quindici anni, ha toccato oltre cinquanta comuni della nostra regione all’insegna della cultura e della sensibilizzazione sui temi dell’arte e della bellezza.