Home » I fatti » Furti in negozi e appartamenti, concluse dai Carabinieri diverse indagini

Furti in negozi e appartamenti, concluse dai Carabinieri diverse indagini

I Carabinieri della Compagnia di Campobasso hanno concluso alcune indagini in materia di reati contro il patrimonio che si sono verificati negli ultimi tempi nel capoluogo ed in alcuni paesi della provincia.

I militari della Stazione capoluogo hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria una 36enne di origini beneventane ma residente a Bologna, già nota alle Forze dell’Ordine, per furto aggravato di due flaconi di profumo commesso a Campobasso agli inizi di gennaio in un noto punto vendita di prodotti per l’igiene della casa e della persona. La ragazza è stata identificata quale autrice del reato; nella circostanza aveva sottratto la merce nascondendola in una borsa, uscendo successivamente dall’esercizio commerciale, dandosi a repentina fuga e facendo scattare l’allarme antitaccheggio. La refurtiva, di un valore di circa 200 euro purtroppo non è stata recuperata.

I Carabinieri dell’ Aliquota Operativa del NOR di Campobasso hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, per ricettazione in concorso, una ragazza ed un ragazzo del capoluogo, di 23 e 24 anni, e due ragazzi all’incirca loro coetanei, questi ultimi già noti alle Forze dell’Ordine, originari della provincia di Caserta, in quanto, a seguito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di 4 orologi di varie marche ed una penna da collezione, ritenuti provento di furti in abitazione avvenuti negli ultimi mesi nella provincia, fra cui uno commesso nel capoluogo lo scorso novembre, in relazione al quale la vittima, chiamata dai Carabinieri a verificare l’eventuale presenza di refurtiva di sua proprietà, ha riconosciuto uno degli orologi rinvenuti come proprio. Il materiale è stato posto sotto sequestro in attesa di accertarne la provenienza. A tal proposito i cittadini che hanno subito questo tipo di furti possono contattare il Comando Carabinieri, Nucleo Operativo e Radiomobile, per le verifiche del caso.

I militari della Stazione di Toro (CB) hanno concluso le indagini relative a due furti in esercizi commerciali avvenuti i primi mesi dello scorso anno, uno a San Giovanni in Galdo (CB) ed uno a Toro, ove furono asportati biglietti di vari giochi, schede telefoniche e sigarette. Dopo prolungati accertamenti i Carabinieri hanno raccolto sufficienti indizi di colpevolezza in relazione al reato di furto aggravato in concorso continuato nei confronti di una ragazza 23enne di Lucera (FG), un 30enne ed un 25enne di Foggia, questi ultimi già noti alle Forze dell’Ordine. La Procura della Repubblica di Campobasso nel dicembre 2017, a seguito del materiale probatorio raccolto dalla Stazione di Toro, ha emesso nei confronti dei predetti l’avviso di conclusione delle indagini, informazione di garanzia ed invito a rendere interrogatorio.

Sul fronte della sicurezza stradale i Carabinieri dell’ Aliquota Radiomobile del NOR di Campobasso, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato un 48enne del capoluogo in quanto nella serata dell’11 gennaio scorso è stato sottoposto a controllo alla guida di un veicolo con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge. La patente di guida verrà ritirata.