Home » I fatti » Giovanni Lombardi confermato segretario del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria del Molise

Giovanni Lombardi confermato segretario del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria del Molise

sappeConfermato all’unanimità Giovanni Lombardi a segretario del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE in Molise, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri. Il sostituto commissario della Polizia Penitenziaria, in servizio nel carcere di Campobasso, è stato eletto a Termoli alla presenza del segretario generale Donato Capece.

Al congresso erano presenti i delegati sindacali della Regione e i segretari nazionale SAPPE Emilio Fattorello (Campania) e Federico Pilagatti (Puglia). Lombardi sarà coadiuvato da due vice segretari: l’Ispettore Capo Carmine Maglione (in servizio a Larino) e l’Assistente Capo Luigi Frangione (Isernia). Ma forti proteste e polemiche ha suscitato il fatto che non si sia celebrata nei tre penitenziari della Regione la Festa del Corpo di Polizia Penitenziaria. Ed il SAPPE chiede l’intervento del Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Il segretario generale Donato Capece ne spiega le ragioni: “Il momento più solenne per un Corpo di Polizia dello Stato qual è la Polizia Penitenziaria è la Festa dell’Istituzione, che si celebra a Roma a livello nazionale e poi in ognuna delle 205 carceri del Paese, tra le quali ci sono ovviamente anche le tre molisane di Campobasso, Isernia e Larino. L’appuntamento istituzionale è molto importante e per questo come SAPPE abbiamo chiesto di celebrarle in un luogo pubblico, tale da favorire la più alta partecipazione dei cittadini. Sono proprio i cittadini che devono sapere e conoscere quel che ogni giorno fanno davvero le donne e gli uomini del Corpo in ragione di una trasparenza reale, anche e soprattutto per apprezzarne la professionalità, l’umanità, lo spirito di servizio ed il senso del dovere. In Molise, invece, non c’è stata incomprensibilmente alcuna cerimona. Ad Isernia, l’Amministrazione Penitenziaria, che in un primo momento aveva programmato la Festa per il 22 maggio scorso, non l’ha invece celebrata, suscitando malumore e proteste tra gli Agenti in servizio nella struttura detentiva di Monte Arcano. Perché non si sono celebrate le Feste della Polizia Penitenziaria in Molise? Di chi la decisione? Forse dei direttori delle carceri, che non appartengono alla Polizia Penitenziaria ma al Comparto Ministeri e quindi evidentemente non sentono l’appartenenza al nostro glorioso Corpo di Polizia?”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: