Home » I fatti » La campagna 5×1000 di Legambiente diventa ‘social’

La campagna 5×1000 di Legambiente diventa ‘social’

La campagna di comunicazione del 5×1000 di Legambiente quest’anno si fa social grazie a una sfida a colpi di hashtag. L’obiettivo è quello di presentare tre progetti strategici e d’importanza nazionale (Goletta Verde, Orti Urbani, Terra dei Fuochi) per stimolare la popolazione e le community nazionali e territoriali a conoscere e sostenere con il proprio appoggio le singole iniziative.

La campagna prevede, infatti, che il sostegno del 5 x mille sia affiancato da una votazione online su Facebook e Twitter dei tre progetti Extra-Ordinari del 2014  attraverso gli hashtag #teamGoletta, #teamOrti, #teamFuochi. Ogni progetto è sostenuto da uno special team di Legambiente impegnato a raccogliere consenso e adesioni online su una pagina dedicata http://www.legambiente.it/5×1000/ 

#5xchi è una sfida in tutti i sensi: una comunicazione innovativa per cogliere anche online la dimensione sociale dell’associazione ambientalista, ma anche un confronto nuovo sulla sensibilità dei singoli progetti che avranno maggiore attenzione. Dunque tutta le rete si mobilita e si attiva per veicolare un modo concreto di sottoscrizione del 5xmille.  Votare uno dei tre progetti significa dare visibilità a tematiche importanti ed aumentare la consapevolezza sullo strumento del 5 x 1000 che può servire a Legambiente nel continuare la sua lotta per la tutela dell’ambiente.

I tre progetti: Goletta Verde, dopo quasi 30 anni di battaglie, necessita di un intervento immediato e concreto di ristrutturazione. Dal 1986 l’imbarcazione, simbolo dell’impegno di Legambiente nella tutela dei mari, circumnaviga l’Italia per prelevare campioni ed eseguire test sull’inquinamento delle acque, difendere le coste da abusivismo e illegalità, tutelare l’ecosistema marino e costiero.

Gli Orti Urbani rappresentano un modo di riappropriarsi degli spazi urbani tutelando il verde e aggregando le comunità. Si tratta di un potente strumento ai fini educativi e che aiuta in modo innovativo a migliorare la qualità della vita nelle città. Quest’anno, il 21 e 22 giugno, si terrà la seconda edizione del festival dedicato al verde e agli orti urbani e sociali: Orti in Festa.

Tutti abbiamo sotto agli occhi la tragedia che si consuma nella Terra dei Fuochi, un’ emergenza decennale che Legambiente ha denunciato sin dai primi rapporti Ecomafia, insieme al tessuto associativo locale. Alla denuncia Legambiente ha accompagnato la proposta perché la Terra dei Fuochi ritorni ad essere Terra Felix. La Campania merita di essere valorizzata per i suoi prodotti locali, per le eccellenze gastronomiche, per la bellezza dei luoghi. Una missione  che Legambiente porta avanti attraverso vari progetti, da Campania sostenibile alla Campania Terra dei Cuochi.