Home » In evidenza » “Tutto trema” e “Quote bianche”, la Regione Molise vince il Premio Innovazione Smau con due progetti di inclusione

“Tutto trema” e “Quote bianche”, la Regione Molise vince il Premio Innovazione Smau con due progetti di inclusione

alberta5Erano 29 le realtà selezionate come vincitrici del Premio Innovazione Smau – R2B che nelle giornate di ieri ed oggi, nell’ambito di R2B – Smau Bologna 2016, sono salite sul palcoscenico dei Live Show dedicati all’innovazione per i settori del Turismo e Commercio, Fabbrica 4.0, Servizi e Smart Communities e Agrifood. Tra queste la Regione Molise rappresentata dalla dottoressa Alberta De Lisio, Direttore Generale Assessorato al Lavoro e Welfare, Istruzione e Innovazione, Università e Ricerca.

Distribuzione dell’informazione sui lavori pubblici per un maggior coinvolgimento del cittadino, ma anche strumenti digitali per la prevenzione del rischio sismico nelle scuole elementari e sull’educazione civica pensata per le persone con disabilità intellettive. Questi i progetti vincitori della Regione Molise, attraverso due piattaforme online: “Tutto Trema”, dedicata alla prevenzione di eventi sismici e alle forme corrette di comportamento e gestione della paura, e “Quote Bianche – anche noi siamo votABILI”, focalizzata sull’educazione civica e il diritto al voto delle persone con disabilità intellettive che, all’interno della piattaforma, troveranno informazioni presentate in maniera semplificata.

alberta5“In Italia ci sono circa 30mila persone maggiorenni con sindrome di Down – spiega la De Lisio – praticamente un’intera città che ha diritto al voto ma lo esercita in maniera davvero molto sporadica a causa delle difficoltà che tutti immaginiamo. Il progetto è partito andando a trovare le persone con difficoltà intellettive nelle varie associazioni sul territorio molisano e iniziando ad educarle in occasione delle tornate elettorali a percorsi molto semplici e semplificati di educazione civica con l’aiuto delle Prefetture e dei docenti dell’Università del Molise. Abbiamo ottenuto una grande risposta ed abbiamo deciso di andare oltre: abbiamo creato uno spazio su pc e tablet, che loro utilizzano regolarmente, dove inserire le lezioni volta per volta ed una applicazione che consentisse loro di poterci fare domande o approfondire determinati aspetti. In cantiere abbiamo ora il progetto della ‘Realtà aumentata’ cioè un ambiente che riproduce la cabina elettorale per far sì di ricreare e quindi vivere la realtà del momento in cui ci si reca a votare perché il problema non è solo di contenuti ma anche di gestione della fisicità della situazione”. Un progetto elogiato pubblicamente nel live show in streaming dallo Smau di Bologna che sicuramente avrà seguito anche in altre regioni: “Ho già incontrato il dott. Bianchi, assessore della Regione Emilia Romagna – ha detto Alberta De Lisio – il quale ha mostrato grandissimo interesse”.

Altro progetto premiato inclusivo è quello denominato “Tutto trema” in collaborazione con la Regione Emilia Romagna ed il Comune di Mirandola (MO) in cui si sono segnati dei percorsi con piattaforme digitali con le quali far avvicinare i bambini alla fase della gestione della paura del terremoto, nata proprio dal sisma che ha colpito le due regioni, con una gestione giocosa del tema partendo con bambini dalla seconda alla quinta elementare, inserendo filastrocche e video che poi sono diventate soluzioni possibili, piccole idee progettuali che non hanno mai perso di vista però il momento umano della manualità: “I bambini hanno costruito anche dei sismografi perfettamente funzionanti – ha concluso la dirigente – e tutte queste esperienze le abbiamo messe in piattaforma. Un sistema vincente mutuato anche da altri istituti della regione che ci consente di poter implementare le richieste che ci vengono dalle scuole sull’utilizzo degli e-lab online e di aree protette per i minori per condividere percorsi di aiuto nella loro crescita e formazione, come ad esempio i principi fondamentali della Costituzione”. m.s.