Home » Cultura » L’artista campobassano Antonio Corbo alla Triennale di Verona

L’artista campobassano Antonio Corbo alla Triennale di Verona

Antonio Corbo

Antonio Corbo

Grande affluenza di pubblico alla personale del maestro campobassano Antonio Corbo, inaugurata ieri pomeriggio a Verona. Inserita nella Prima Triennale dell’Arte Contemporanea di Verona, allestita nel Palaexpo, in viale del Lavoro della città veneta, l’esposizione di Antonio Corbo resterà aperta fino a domenica 12 giugno, in concomitanza con la chiusura della Triennale. Presentata da Vittorio Sgarbi, la Triennale di Verona riveste un’importanza particolare per Antonio Corbo in quanto l’artista molisano ha avuto l’opportunità, concessa solo di rado ad artisti di notevole e comprovato livello, di tenere una personale all’interno della grande esposizione.

All’interno della Triennale è stata inoltre predisposta una sala video dove, durante i giorni espositivi, verranno proiettate le immagini di numerose opere d’arte, selezionate da Paolo Levi per il progetto “opera D.O.C.”, fra le quali ci saranno anche alcune opere di Antonio Corbo. L’appuntamento odierno è solo l’ultimo, in ordine di tempo, che vede l’artista molisano impegnato in importanti esposizioni. Corbo è infatti giunto alla Triennale dopo la personale “I Fili dell’Invisibile”, tenuta a fine marzo al Circolo Sannitico di Campobasso, e la partecipazione, dal 19 al 26 maggio, alla prestigiosa esposizione “Arte Jubileium”, presso le Sale del Bramante, in piazza del Popolo a Roma. L’evento di Verona, curato da Paolo Levi e Sandro Serradifalco, si avvale della collaborazione di professionisti del settore ed eminenti personalità del mondo della cultura, pittura, scultura, fotografia, design, in un’esperienza fruitiva innovativa. Sono circa 500 gli artisti provenienti da tutta Italia e da vari Paesi del mondo ad esporre. Ciò che si presenterà ai visitatori è uno spaccato significativo della creatività attuale, sollecitando, uno scambio culturale qualificato attraverso i numerosi eventi collaterali presenti alla manifestazione.

Alla cerimonia di chiusura, prevista nella tarda serata di domenica 12 giugno, saranno presenti anche Luca Beatrice, celebre critico d’arte, il giornalista Angelo Crespi ed il gallerista Estemio Serri che assegneranno il Premio Internazionale della Creatività con in palio ben 35.000 euro.