Home » I fatti » Iniziano i riti della Settimana Santa, stasera i tradizionali Sepolcri

Iniziano i riti della Settimana Santa, stasera i tradizionali Sepolcri

Iniziano oggi i riti della Settimana Santa che in città culmineranno con la struggente processione del Venerdì Santo. Questa sera i campobassani affolleranno le chiese cittadine per pregare in silenzio. L’adorazione del Santissimo, più conosciuta come la visita ai Sepolcri.

sepolcri (3)

Il Santo Sepolcro in allestimento nella chiesa di S.Antonio da Padova

E’ sera quando la maggior parte dei fedeli comincia il suo giro: almeno tre le chiese dove fermarsi ad ammirare le composizioni realizzate il più delle volte dai parrocchiani e dai giovani che frequentano il catechismo. Fiori ma anche spighe di grano, simbolo della Pasqua di Resurrezione, zolle di terra dove i piccoli araldini (è il caso della chiesa di Sant’Antonio da Padova in via Principe di Piemonte) hanno messo a dimora nei giorni scorsi semi di grano che germogliati faranno da cornice al santo sepolcro. L’odore penetrante dell’incenso poi, che rimanda ad una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Come consuetudine si addobba l’altare principale oppure quello laterale: la preparazione comincia dalla mattina, in ricordo dell’Ultima Cena e si utilizzano fiori e doni portati dai fedeli sul sepolcro.

L’altare dedicato all’esposizione del Santissimo diventa il luogo della raccolta dei doni offerti dal sentimento religioso popolare. Doni e simboli umili: pane e vino con riferimento all’Eucarestia, sotto forma di simboli della Passione. Fiori e piante, germogli di frumento ma anche la lavanda dei piedi, uno dei momenti più ricchi di significato della Settimana Santa.