Home » Sport » Addio Presidente, il ricordo del braccio destro Michele Libertucci: “Se n’è andato un personaggio di Campobasso”

Addio Presidente, il ricordo del braccio destro Michele Libertucci: “Se n’è andato un personaggio di Campobasso”

C’è una persona che più di tutte ha vissuto fianco a fianco, quotidianamente, il periodo d’oro (calcisticamente parlando) dell’era Molinari a Campobasso.

Stiamo parlando di Michele Libertucci, ex assessore al Comune di Campobasso e sempre presente nella vita sportiva del Presidente. Ecco le sue parole: “Tristezza infinita, è morto un grande amico – dice tra le lacrime Libertucci -. Mi mancherà il suo modo di fare schietto, irruento ma di gran cuore. Se n’è andato un grande personaggio di Campobasso”. Chiedo all’ex assessore un ricordo particolare e lui risponde con voce rotta al pianto: “Quando era tempo di calcio mercato era tutto un poema. Ricordo gli acquisti di Parpiglia e Progna. Quest’ultimo doveva andare al Milan che però non lo considerava all’altezza. Allora lui si rivolse a me e disse: Quiss ciu’ pigliam’ nu’… E così parlò col presidente de Lecce e prendemmo Domenico al posto di Miceli. Ed è diventato quello che tutti conosciamo”.