Home » Cultura » Molise a spatola, 20 vedute di Piero Romagnoli al Circolo Sannitico di Campobasso

Molise a spatola, 20 vedute di Piero Romagnoli al Circolo Sannitico di Campobasso

Piero Romagnoli

Piero Romagnoli

Si terrà sabato 2 maggio prossimo alle 17.30 la cerimonia d’inaugurazione al Circolo Sannitico della mostra di Piero Romagnoli. Nella storica location della città di Campobasso saranno esposte fino al 10 maggio ventuno tele ad olio dipinte dall’artista campobassano rappresentanti un itinerario all’interno della provincia molisana, tutte rigorosamente prodotte a spatola.

“Non si avvita, Piero Romagnoli, in nostalgico rimpianto. Né si lancia in veemente, tribunizia denuncia. Ancora una volta fedele al suo consolidato stile di artista e di cittadino, ci propone la sua personale rivisitazione del Molise, brandendo – con determinazione composta, ma non meno decisa – la spatola. Come fosse – in trasposizione tecnologica – un puntatore laser mediante il quale indicare tendenziali prospettive di un futuro sostenibile, fondato sul recupero intelligente e non passatista delle specificità di questo territorio”, dice la Prof. Adriana Izzi nella sua recensione della mostra.

Piero Romagnoli nasce a Campobasso il 6 maggio 1938. Nel 1960 entra nel mondo della scuola per l’insegnamento di disegno e storia dell’arte che tuttora svolge in privato. Nel corso dell’attività didattica allarga le sue esperienze all’animazione teatrale come scenografo e attore. La sua esperienza pittorica iniziata negli anni ’60 è divisa tra la caricatura e la pittura. Oltre le mostre effettuate dal 1960 al 2014 anche quattro pubblicazioni di caricature: nel 1994 “I miei primi 40 assi”, nel 1999 “Quelli del Molise”, nel 2008 “Viste di buon occhio”, nel 2010 “Diario tragicomico del Molise”. Nel 2012 ha realizzato le caricature dei principali protagonisti della processione dei Misteri per l’omonimo calendario.